Nocciole Siciliane: proprietà e utilizzo in cucina

Per quanto concerne le nocciole, l’Italia è tra i primi produttori in Europa ed, inoltre, le varietà presenti nella penisola sono tra le più apprezzate. In modo particolare le nocciole siciliane sono un prodotto di eccellenza italiano, hanno una grande storia e si rivelano un ingrediente perfetto in cucina grazie alla loro versatilità. Inoltre, presentano delle ottime caratteristiche nutrizionali.

La nocciola è il frutto del nocciolo, una pianta già conosciuta anche dagli antichi. Grazie alle condizioni ottimali, questa pianta ha avuto modo di prosperare nelle terre bagnate dal Mediterraneo. Oltre all’Italia, tra i maggiori produttori di nocciole sono annoverati: Turchia, Spagna, Stati Uniti d’America ma anche Cile, Australia e Sudafrica che garantiscono la produzione durante i mesi freddi del vecchio continente.

Ciò che distingue in maniera eclatante la produzione di nocciole italiana da quella di tutti gli altri paesi è senz’altro la “certificazione delle varietà”. Infatti, grazie alle denominazioni IGP e DOP, è possibile immettere sul mercato prodotti di elevata qualità. Le nocciole siciliane sono ottime grazie al loro apporto di grassi “buoni”, proteine, Vitamina A, B6, C, D e di minerali.

Un po’ di storia delle nocciole siciliane

Il nome scientifico del nocciolo è “corylus avellana”, fu attribuito dai romani sulla base della parola greca “corys” ,termine che significava “elmo”, probabilmente in riferimento alla ghianda del nocciolo che funge da casco nei confronti della nocciola.

Alcuni fossili rinvenuti in Germania, Svezia e in Danimarca dimostrano che le nocciole fossero incluse nell’alimentazione dell’uomo primitivo anche quando non si conosceva ancora la pratica della coltivazione, e quando questo si nutriva ancora di bacche e frutti tra i quali sono annoverate le nocciole .

Il nocciolo è una pianta ampiamente apprezzata fin dall’antichità, oltre che per le qualità nutrizionali del suo frutto, anche perché il suo legno consentiva di difendersi da tutti gli animali che striscianti, infatti i pastori lo utilizzavano come bastone.

Le nocciole erano apprezzate anche da personaggi di spicco del mondo dell’antica Roma, Catone. Ad esempio, ne raccomandò la coltivazione negli orti romani.

Plinio, inoltre, aveva notato che, se assunte in ingenti quantità, potevano causare un notevole aumento di peso. Tuttavia, se assunte con moderazione e se tostate, avrebbero potuto curare il mal di gola. Da quanto emerge, quindi, il nocciolo è una pianta originaria dell’Asia Minore, è annoverato tra le piante più antiche coltivate dall’uomo infatti, alcune fonti, in modo particolare dei manoscritti risalenti a circa 5 millenni fa, citano questo pianta.

Diversi tipi di nocciole siciliane di qualità

Le nocciole siciliane sono conosciute ed apprezzate in tutto il mondo per il loro gusto inconfondibile. Tra le qualità siciliane, le più rinomate sono sicuramente le Nocciole dei Nebrodi e le Nocciole di Polizzi. Entrambe sono caratterizzate da un aroma intenso e da un gusto inconfondibile, sono molto pregiate e racchiudono al loro interno tutta la bellezza delle tradizioni da diverse generazioni.

Le Nocciole dei Nebrodi

Raccolta Nocciole dei Nebrodi

Le nocciole dei Nebrodi sono una varietà che viene coltivata in un’area che si estende per circa 12 mila ettari, nel terreno che è parte del territorio del Parco dei Nebrodi (la più grande area naturale protetta della Sicilia) e sono tipiche della provincia di Messina.

Questa varietà è stata insignita del marchio di Denominazione di Origine Protetta. Questa tipologia di nocciole è particolarmente apprezzata per consistenza, aroma, profumo intenso e sapore delicato che permane in bocca lasciando un intenso retrogusto. Le nocciole dei Nebrodi si raccolgono alla fine di agosto e a mano, si staccano dalla pianta appena giunte a maturazione.

La coltivazione di questa qualità ha subito una vera e propria esplosione intorno al 1890, quando la crisi della gelsicoltura aveva gettato in grande difficoltà economiche molte famiglie siciliane. Fortunatamente, il nocciolo, è una pianta che si adatta facilmente ed, inoltre, è tipico dell’ambiente mediterraneo. Il territorio dei Nebrodi è un habitat protetto e caratterizzato da una straordinaria biodiversità. “L’estensione di 12mila ettari garantisce alla Sicilia il primato nazionale per la produzione delle nocciole”.

Le nocciole dei Nebrodi vengono utilizzate in pasticceria! Si usano per la preparazione della pasta reale di Tortorici, le ramette di Longi, i croccantini ed altri prodotti tipici della zona, ma anche in gelateria per la lavorazione di gelati e granite.

Le Nocciole Polizzi

Nocciole di Polizzi

Le nocciole di Polizzi sono un’altra qualità di nocciole siciliane. La loro coltivazione risale all’antichità, fin dai tempi dei normanni. Infatti, se ne parla perfino in alcuni atti di vendita del periodo. L’introduzione di questa qualità della nocciola risale al periodo tardo-normanno. Successivamente, gli Arabi diedero un forte impulso alla raccolta di nocciole nella zona di Piazza Armerina, da qui la produzione si estese fino a Polizzi.

Nel passato le distese di noccioli ricoprirono diversi ettari del territorio intorno a Polizza e, come nel caso dei Nebrodi, riuscirono a sostenere l’economia del luogo. Tuttavia, verso gli anni Sessanta cominciò il declino ed attualmente la nocciola di Polizzi viene coltivata unicamente su 150 ettari. Anche in questo caso la raccolta avviene tra fine agosto e settembre, le nocciole sono sferiche, schiacciate e color avana. Hanno un aroma particolarmente intenso e, se tostate, questo viene ulteriormente esaltato. Vengono impiegate nell’industria dolciaria, ad esempio, a Polizzi, sono utilizzate per la produzione dei pasticciotti, torroni, nucatoli e castagnoli.

La nocciola di Polizzi è un eccellente ingrediente per i dolci. In particolare per torroni ed i famosi nucatoli. Sul nostro sito puoi acquistare il Panettone di Dolce e Gabbana a base di nocciole di Polizzi.

Proprietà delle nocciole siciliane e il loro utilizzo in cucina:

Tutte le nocciole sono ricche di fitosteroli: questi possono prevenire malattie del sistema cardiovascolare, e contengono omega 3 e omega 6, i cosiddetti “grassi buoni” importanti per abbassare il colesterolo. Contengono la vitamina E, B6 e sali minerali come calcio, ferro, magnesio e potassio. Le nocciole fresche deperiscono abbastanza velocemente, possono essere acquistate anche tostate, sotto forma di farina o di granella. Le nocciole possono essere utilizzate per la preparazione di diverse pietanze ed anche per alcuni dolci natalizi

Alcuni prodotti tipici alle nocciole siciliane per il periodo natalizio

Durante il periodo natalizio, si fanno grandi scorpacciate di alimenti tipici tra i quali è annoverata la frutta secca comprendente, ovviamente, le nocciole. In molti prediligono delle rivisitazioni dei prodotti tipici che includano ingredienti come le nocciole siciliane. Queste ultime vengono sempre più impiegate nelle produzione di dolci tipici del periodo natalizio, che possano rispecchiare sempre di più i gusti dei clienti. Vediamo alcuni esempi di prodotti…

Il Panettone alle Nocciole Fiasconaro

Panettone alle Nocciole Fiasconaro

Questo speciale panettone alle nocciole fiasconaro nasce dall’’esperienza nell’arte dolciaria della pasticceria Fiasconaro, con lo stile ed il gusto inimitabili della firma tutta italiana Dolce&Gabbana. La ricetta è unica e particolarissima: si tratta della rivisitazione del panettone, icona dolce milanese. Questo, infatti, viene abbinato con i sapori tipici della Sicilia. Si attua così una formidabile fusione tra Italia del nord e del sud, emerge la componente della tradizione dell’arte dolciaria relativa alle feste, ma abbinata alla capacità ed alla volontà di osare. Questi due componenti porteranno, dunque, ad un prodotto unico nel suo genere e dal gusto inimitabile.

Si tratta di un panettone tradizionale ed artigianale, la limitazione è naturale, contiene uvetta ed è ricoperto di una glassa ottenuta dalle migliori nocciole siciliane. Il contesto presente tra la morbidezza dell’impasto e la croccantezza della glassa fa sì che questo dolce sia davvero unico nel suo genere. La lievitazione del panettone dura 36 ore ed è volta a conferire al dolce una morbidezza e leggerezza da maestri. La glassa che ricopre il panettone, oltre a creare un piacevole contrasto con la morbidezza dell’impasto, è realizzata tramite l’impiego delle migliori nocciole siciliane. Il panettone è in vendita e disponibile sulla seguente pagina del nostro sito in un’elegantissima confezione realizzata a mano al prezzo di 20 euro.

Il Panettone alle nocciole con crema alla Manna

Panettone Dolce e Gabbana alle Nocciole e Manna

Si tratta di un panettone caratterizzato dall’impasto soffice alla Manna e ricoperto di glassa di nocciole siciliane. Questo prodotto combina la tradizione del nord Italia relativa al consumo del panettone durante il periodo natalizio con la creatività della casa di moda Dolce&Gabbana.

Infatti, il Panettone alle nocciole con crema alla Manna è caratterizzato da una meravigliosa scatola disegnata da Dolce&Gabbana che, attraverso i suoi colori ed i suoi disegni possa rimandare immediatamente alla meravigliosa terra siciliana. Nel caso di questo panettone, la scatola sarà di latta rosa ed esprimerà la proposta in stile romantico dei due stilisti. Si tratta di un prodotto di alta qualità, infatti, il panettone è proveniente dalla pasticceria storica Fiasconaro che garantisce una produzione nel rispetto della tradizione e l’impiego delle migliori materie prime di origine sicula. Sul nostro sito web “Tipicosiciliano.com” puoi acquistare il Panettone alle nocciole con crema alla Manna ad un prezzo più che conveniente.

Acquistando questo panettone non otterrai solo un buon dolce da gustare con parenti, amici o familiari, ma è un vero e proprio capolavoro da collezionare. Grazie alla lunghissima lievitazione, inoltre, il panettone è facilmente digeribile. L’impasto alla Manna è ricoperto, inoltre, da nocciole siciliane provenienti da Polizzi Generosa. Nella confezione sono inclusi un vanto di morbida crema alla manna da spalmare (200 g) ed uno spalmino per crema color oro a soli 49 euro, un’offerta da non perdere. Questo panettone si rivela un’ottima idea anche per un regalo particolare.

Conclusioni e Consigli:

In ultima analisi è bene tenere presente quanto l’Italia possieda in termini di specialità culinarie ed è corretto cercare di tutelare il più possibile anche tutti i produttori che ci consentono di poter gustare prodotti così prelibati. Le nocciole siciliane sono un prodotto da salvaguardare e da far conoscere il più possibile, poiché rappresentano una delle vere eccellenze della nostra penisola.

Ecco alcuni consigli utili di conservazione, qualora decidessi di acquistare le nocciole siciliane:

● 1 – Possono essere conservate per un mese, solo se non vengono sgusciate.

● 2 – Possono essere conservate in freezer per più tempo! “Questa fase precede lo sgusciamento delle nocciole“.

● 3 – Le nocciole tostate, una volta che avranno raggiunto il colore e la tostatura ideale, possono essere conservate in frigo in un contenitore ermetico. “Stessa cosa vale per la farina e la granella alle nocciole, dopo l’apertura della confezione“.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Cliente

Hai già un account?
Accedi O Resetta la password