Pasticceria siciliana -  tradizioni golose
In: Ultime News On: Comment: 0 Hit: 121

Pasticceria siciliana - tradizioni golose

Una tradizione secolare fatta di unione di più culture, apprezzata in tutto il mondo per la sua creatività ed il suo gusto tipico ed unico, è la pasticceria siciliana ad essere sempre più presente nelle tavole d'Italia e non solo, specie durante il periodo delle feste comandate.

Le tradizioni sono alla base di questa scuola di pasticceria rinomata, la prima è senza dubbio la tradizione contadina, legata essenzialmente alle festività da festeggiare in famiglia. I veri innovatori furono i monaci che inventarono gran parte delle ricette che ancora al giorno d'oggi rappresentano dei cavalli di battaglia. Non si può dimenticare l'influenza degli arabi che portarono ingredienti oggi considerati speciali come ad esempio il famoso pistacchio ma anche la mandorla, la cannella, il miele, tutti elementi portanti dei sapori che oggi sono tipici siciliani. C'è anche la tradizione che non ti aspetti, quella svizzera fatta di pasticceri che qui si sono trasferiti inserendo nella pasticceria le creme e la panna. L'ingrediente migliore è comunque quello della fantasia che i maestri pasticceri siciliani sanno utilizzare per inventare e anche per re-inventare dolci tipici di altre parti d'Italia come il Panettone Fiasconaro, probabilmente il panettone Gourmet più conosciuto ed apprezzato al mondo. I dolci tipici siciliani contengono al loro interno la passione tipica di questa terra generosa, i cui sapori rappresentano i colori non solo dei luoghi ma anche dell'animo delle persone, che esprimono la propria gratitudine per la terra dove vivono, attraverso i gusti limpidi che esplodono nel palato. La tradizione della cucina siciliana, viene tramandata di generazione in generazione grazie al tessuto sociale che privilegia la cultura locale. Le influenze che ha ricevuto nel passato le ha restituite in tutto il mondo influenzando le pasticcerie di altre regioni. Vediamo quali sono le ricette più conosciute, ma soffermiamoci anche sulle chicche che forse non tutti conoscono.

I Dolci tipici siciliani

Dalla ricetta più famosa a quella più premiata, una rapida sintesi dei dolci siciliani tipici.

La cassata siciliana

Chi non conosce la cassata siciliana uno dei dolci più conosciuti non solo rispetto alla pasticceria tipica siciliana, ma nazionale in generale. E' stata l'influenza araba all'inizio che ha creato l'impasto originario. Un millennio di storia con varie rivisitazioni fino a che alla fine del 1800 fu proposta all'esposizione di Vienna la versione che conosciamo oggi. Un piacere per gli occhi e per il palato. Dapprima fu destinato alla Pasqua, poi si è allargato a qualsiasi festa. Pan di spagna, frutta candita, pasta di mandorle e glassa sono il contenitore di una crema di ricotta siciliana e piccoli pezzi di cioccolato.

I Cannoli siciliani

Insieme alla Cassata la pasticceria siciliana può sfoggiare il Cannolo. Lo si fa risalire al Caltanissetta, le sue tracce si hanno addirittura prima dell'avvento di Cristo. Una cialda fragrante riempita al momento (così dice la tradizione), di una crema di ricotta con gocce di cioccolato. In bocca oltre al sapore, molto lo fa il contrasto fra croccantezza e morbidezza. Un dolce che è stato agganciato al Carnevale ma ormai, come nel caso della Cassata, si consuma tutto l'anno. Zucchero a velo e scorza d'arancia completano la ricetta più famosa della Sicilia. Nel palermitano, più precisamente a Piana degli Albanesi, questo dolce si dice raggiunga il suo massimo.

Frutta di Martorana

Una meraviglia per gli occhi e per il palato. Deve il suo nome alla Chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio o della Martorana. Le monache del convento abbellirono la chiesa di frutta fatta semplicemente con la farina di mandorle e lo zucchero, in occasione della visita del Papa. Tutto ciò è accaduto alla fine del 1100. Un'altra versione parla di una visita in pieno inverno del Vescovo che aveva sentito parlare del magnifico orto delle monache. Queste per non fare una brutta figura inventarono la frutta con la pasta di mandorle. Il successo fu travolgente tanto da arrivare alla corte del Re, che la battezzo con il nome di Pasta Riali (pasta reale). Non solo frutta e ortaggi ma anche pesci, per un dolce che veniva collegato alla festa dei morti, usanza persa da tempo.

Parfait di mandorle

Il perfetto alle mandorle, che ha preso un appellativo elegante se lo si pronuncia in francese. Un dolce da ricevimenti molto amato. Si tratta di un semifreddo alle mandorle guarnito al momento da una colata di cioccolato caldo. Le mandorle caramellate completano il gusto e la sensazione mista fra croccante e morbido, freddo e caldo.

Il Panettone Fiasconaro

Per chi non lo ha mai assaggiato è difficile parlare di un dolce tipico siciliano. Già dal nome si capisce che qualcosa non torna. Invece il Panettone Fiasconaro ha una buona tradizione risalente a più di 50 anni fa in cui il pasticcere che deve il nome a questa leccornia lo battezzò con una interpretazione tipica siciliana perché contempla ingredienti esclusivi dell'isola. Diverse le ricette, si fa apprezzare sulle tavole italiane per il Natale. All'estero, soprattutto negli Stati Uniti lo si consuma tutto l'anno. Una variante del più tradizionale panettone lombardo che segue le stesse regole della lievitazione lunga.

Biancomangiare

Il Biancomangiare è un dolce tipico siciliano che sembra un budino ma che stupisce per freschezza di gusto. Si dice che ci siano tante ricette del Biancomangiare quante sono le località in cui si gusta. Le varianti più apprezzate sono quelle alla mandorle e quelle al cioccolato. Un dolce siciliano semplice e tradizionale.

Buccellato

Pasta frolla farcita con fichi secchi, mandorle, uva passa, scorze d'arancia e varie guarnizioni come il cioccolato. Anche in questo caso diverse sono le interpretazioni delle varie provincie. Il più famoso buccellato siciliano si presenta a forma di ciambella. Un impasto alle mandorle sbucciate, con zucca candita e cioccolato. Il ripieno è di fichi secondo la ricetta tradizionale. Di tipici della pasticceria siciliana ce ne sono moltissimi. Come dimenticare la Sfincia di San Giuseppe, il Gelo di Melone, le granite e le brioche come tutta la magnifica pasticceria. Per noi italiani è un piacere sapere che i prodotti dei maestri pasticceri hanno invaso il mondo intero ed oggi sono sinonimo di cultura e territorio tanto che non si può disgiungere il nome di Sicilia da quello della Cassata o del Cannolo.

Comments

Leave your comment

* Required field

Captcha
navigation