Il Cioccolato di Modica, ingredienti unici Siciliani
In: Root On: Comment: 0 Hit: 67

Il Cioccolato di Modica, ingredienti unici Siciliani

Tra le tante eccellenze storiche della pasticceria siciliana, in un piccolo paesino alla punta della Sicilia, viene prodotto un simbolo riconosciuto in tutto il mondo per la sua particolarità, è il Cioccolato di Modica, unico, granuloso, friabile e grezzo come nessun altro.

Ricostruire la storia di questo presidio Slow Food non è affatto agile poiché coincide con il passaggio di diverse popolazioni e culture nel paese, durante i secoli scorsi. Questo tipo di lavorazione si pensa che è stata introdotta dagli spagnoli nel XVI secolo. La ricetta però, pur essendo stata inserita dagli spagnoli, proveniva direttamente dagli Aztechi, insediati a quel tempo nell'attuale Messico. In effetti lavorazioni simili si trovano ancora oggi in Guatemala e proprio in Messico.

Quali sono le caratteristiche di questo cioccolato ?

E’ un cioccolato tipico di Modica che attraverso una particolare lavorazione, molto antica, denominata a freddo del cioccolato, ne consegue una caratteristica particolare di friabilità e granulosità. Al suo interno si notano buchini e scanalature, il suo colore è nero molto scuro, con una leggera opacità non omogenea.

E’ un prodotto agroalimentare tradizionale che ha attraversato un lungo iter burocratico fino a diventare un prodotto IGP riconosciuto. La ricetta quindi risale al settecento, da allora ha subito delle modifiche e sono state apportati dei miglioramenti dagli artigiani locali.

Ci sono molte ricette di dolci tipici che ne fanno largo utilizzo, si ricorda fra i molti il famoso Panettone Fiasconaro che fa delle unicità della Sicilia una bandiera di gusto. Delle qualità del cioccolato già si è detto in lungo ed in largo, la particolarità della preparazione del Cioccolato di Modica, fa assumere alla componente dei flavonoidi valori nutritivi decisamente più elevati grazie alla lavorazione antica a freddo, l'aiuto maggiore si ha per la vasodilatazione che previene gli stress ossidativi dei vasi sanguigni.

La lavorazione a freddo del cioccolato di Modica

Il Cioccolato di Modica viene originato da semi di cacao che arrivano direttamente dall'Africa,in particolare da Sao Tomé. Vengono quindi tostati ed infine macinati fino ad ottenerne una massa, questa viene portata ad una temperatura in cui diviene fluida.

Non appena diventa fluida si può inserire lo zucchero semolato di canna e alcune spezie come la cannella, la scorza di limone o di arancia, il peperoncino, lo zenzero e la vaniglia. Viene quindi portata a 40 gradi per mescolare il composto e versarlo negli stampi di latta. Questi vengono sbattuti e fatti raffreddare.

Questa operazione elimina le bolle d’aria ed il gusto rimane ricco ed intenso, poiché il cacao non ha subito troppo stress.

In una piccola cittadina del ragusano si produce l’Oro nero che è oggetto di fama mondiale tanto che esiste in loco anche il Museo del cioccolato. Più di 40 ricette non solo dolci ma anche salate, con variazioni percentuali di cacao che oscillano tra il 50% e il 95%.

Un cioccolato dotato di riconoscimento IGP è a tutti gli effetti una singolarità nel suo genere ed appartiene ad un territorio che esprime molte eccellenze, che a loro volta riguardano la miriade di prodotti locali della bella Italia.

Le basi culturali e la civiltà locale hanno saputo interpretare delle materie prime pregiate, fino ad arrivare a produrre un prodotto esclusivo, caratteristico e riconoscibile per gusto, per colorazione e piccole diversità. Ciò che conta è che non sono caratteristiche fini a se stesse ma contribuiscono al sapore ed alla consistenza.

La tecnica antica adottata a Modica da piccole imprese a carattere spesso familiare appartiene alla cultura locale. Il territorio siciliano brulica di questi prodotti che hanno radici profonde e stupefacenti, il massimo lo si raggiunge quando insieme arrivano a comporre prodotti e ricette uniche, ed il panettone Fiasconaro, sopra citato, ne è un fulgido esempio.

Comments

Leave your comment

* Required field

Captcha
navigation